dicembre 12, 2019 11:49 am

La transizione energetica tedesca: un parco giochi per gli investitori dei crediti in sofferenza

La trasformazione del sistema energetico in Germania è destinato a fallire poiché non c’è un piano generale per l’implementazione del progetto. Molte delle vecchie aziende modello del settore dell’energia rinnovabile in Germania sono ora interessate solo a investitori del settore distressed.

Cittadini, esperti e politici sono ancora molto delusi dal piano sul clima del governo tedesco. C’era una grande speranza che qualcosa potesse cambiare. Ci si aspettava un piano comprensivo e di lungo periodo su come la Germania intendesse trasformare la generazione di carburanti fossili nell’energia del futuro. E come i settori di energia, calore e trasporti potessero essere collegati. Il risultato è stato uno strano mix di volontà e forza, attraverso il quale il governo tedesco vuole combattere il progetto di cambiamento energetico.

Non fraintendetemi: un cambio energetico è giusto e importante. Se il clima continua a cambiare, avrà conseguenze pesanti che al momento non possiamo neanche immaginare. Ma è anche vero che le misure implementate dal governo federale non sono ne sufficienti ne consistenti. Non si sta facendo abbastanza ovunque. E ancora peggio, miliardi di euro sono già stati bruciati senza alcun senso o ragione. Ciò che manca ancora in Germania, purtroppo, è un appropriato piano generale per il progetto di trasformazione del sistema energetico.

Solo attori di nicchia sopravvivono

Il cambio energetico in Germania rimane bloccato; questo è evidenti anche dai molti fallimenti delle aziende tedesche coinvolte – anche se gli ingegneri tedeschi furono i primi a sviluppare le prime tecnologie essenziali. Dei vecchi pionieri RE, sfortunatamente solo alcuni fornitori di nicchia sono sopravvissuti; senza considerare due o tre pianificatori di grandi progetti di energia eolica. Ma questi operano principalmente in scala globale e quindi rassicurano le incertezze in Germania.

Il mercato delle turbine eoliche in Germania ha raggiunto uno stallo. Ci sono 30,000 grandi turbine eoliche in Germania, ma sono poche quelle nuove aggiunte al momento. Una prima ragione è che il tempo di approvazione è lunghissimo. Una seconda ragione è che ci sono più di 1,000 iniziative cittadine che stanno limitando la futura espansione delle turbine. Infine, non è ancora chiaro come il vento del nord raggiungerà gli stati del sud. Il collegamento elettrico pianificato Suedlink è ancora molto dibattuto – nonostante gli investimenti di 10 miliardi di euro sono sicuramente uno stimolo economico che potrebbe essere utile alla Germania al momento.

La situazione in Germania del fotovoltaico è altrettanto ferma al momento. Solarworld l’anno scorso, l’ultima grande azienda europea è caduta in insolvenza – come un grande numero di aziende tedesche solari precedentemente. Quelle aziende che sono state capaci di salvarsi ora preferiscono vendere articoli premium a costruttori piuttosto che competere nel mercato di massa contro i colossi asiatici. Come regola generale, solo coloro che hanno un potenziale investitore alle spalle succederanno nel mercato nel lungo periodo – come the Sonnen Gruppe. All’inizio dell’anno, Shell ha acquisito l’azienda manifatturiera di stoccaggio di batterie basata in Wilpoldsried.

Il settore dei rinnovabili ha perso attrazione

Tuttavia, il takeover di Sonnen da parte della società petrolifera Anglo-Olandese è un eccezione. Questo perché le aziende tedesche nel settore dell’energia rinnovabile non hanno più una forte attrazione per investitori istituzionali – al massimo quelli nel settore distressed che si stanno focalizzando su aziende tedesche in stato di insolvenza. Il mercato dei crediti in sofferenza ha scoperto di poter sfruttare le aziende di energia in insolvenza come una lucrativa classe di asset. Questo dice già molto dello stato corrente della transizione energetica tedesca.

Le aziende stanno anche avendo molte difficoltà nell’ottenere prestiti per i loro business – anche se le banche in Germania hanno abbassato i propri standard di prestito dalla crisi finanziaria. Ma quale istituzione finanziaria vorrebbe investire in modo consistente nell’energia rinnovabile in Germania? Per confronto, era facile finanziare impianti di biogas. Quale banca finanzierebbe ancora qualcosa di simile oggi? Lo stesso si applica per la produzione di moduli solari o la costruzione di nuovi networks di energia. Quale banca si impegnerebbe finanziariamente ad approvare un progetto che dura dai 4 ai 5 anni?

La Germania deve anche essere consapevole della sua responsabilità internazionale. I consumi CO2 della Germania contano solo per una frazione delle emissioni globali. Ma sarebbe un grande segnale se l’economia più grande dell’Europa finalmente si occupasse della transizione energetica con tutte le sue forze – sempre con un senso di proporzione, ovviamente, ma anche con una grossa porzione di coraggio e volontà. Il governo tedesco potrebbe almeno aver creato le condizioni per una situazione che avrebbe concesso all’economia e alla popolazione di fare la loro parte in questa transizione. Questo sarebbe potuto essere un importante motore per l’economia. Sfortunatamente, anche questa opportunità è stata persa.

Questo post è stato scritto da Peter Riedel

Peter RiedelBefore starting at Debitos, Peter Riedel was working for HETA Asset Resolution in Vienna. Here he was working within the restructuring team.
Before he was with Merrill Lynch and Hudson Advisors Germany GmbH (special servicer from Lone Star Funds). In both positions he was responsible for the asset management, work-out and for the sale of real estate and Non-Performing Loans. One further step in his career was at PwC Frankfurt, where he was working in the Corporate Finance Real Estate division. Peter Riedel's vita includes a more than 15 year experience in work-out and sale of distressed loans. Mr. Riedel holds a law degree and the accreditation as attorney.

Website:
https://www.debitos.com

(Diritti d'immagine: istockphoto.com/Juanmonino)

indietro

Registrazione Newsletter

Iscriviti ora alla Newsletter di Debitos per rimanere aggiornato su tutti gli eventi importanti.

Per favore compila il seguente modulo.

* Obbligatorio