luglio 29, 2019 4:04 pm

I debiti deteriorati continuano a pesare sulle banche europee

Le banche europee continuano a sostenere il rischio di default dei loro debiti deteriorati. Secondo il Wall Street Journal, le banche non si sono ancora completamente liberate dei loro problemi di debito. Piuttosto, tendono ad affidarsi a complicate cartolarizzazioni quando vendono, rimanendo così sensibili ai rischi.

Secondo quanto riportato dai media, le banche europee hanno rimosso ora metà dei loro debiti deteriorati dai loro bilanci dalla crisi finanziaria. Tuttavia, alcuni di questi debiti non hanno possibilità di sparire completamente. Anche se alcune banche stanno vendendo i loro debiti deteriorati immediatamente, altre li stanno esternando come veicoli a funzione speciale. Un investitore poi compra le parti più rischiose di queste cartolarizzazioni, mentre le banche mantengono le parti di qualità più alta.

Le istituzioni di credito possono rimuovere i crediti deteriorati dai loro bilanci in questo modo, ma rimangono sempre esposte ai rischi di nuove cartolarizzazioni. Come risultato, le banche non sono in una posizione di concedere nuovi – e necessari – crediti all’economia. Per gli autori dell’articolo una cosa è certa: il comportamento delle banche è una delle ragioni per cui il settore finanziario Europeo non ha avuto modo di ristabilirsi completamente dopo la crisi finanziaria. The Wall Street Journal

 

Questo post è stato scritto da Jens Secker

(Diritti d'immagine: Banca d'Italia (Italian for Bank of Italy), also known as Bankitalia, is the central bank of Italy.)

indietro

Registrazione Newsletter

Iscriviti ora alla Newsletter di Debitos per rimanere aggiornato su tutti gli eventi importanti.

Per favore compila il seguente modulo.

* Obbligatorio